Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

I guadagni delle banche come fughe di domanda

Questa breve riflessione pubblicata da Warren Mosler in un intervento dello scorso 17 luglio (Bank earnings as a demand leakage) affronta il tema delle fughe di domanda, ovvero delle perdite di domanda aggregata che conducono a maggiori livelli di disoccupazione.

In particolare, l'intervento si sofferma sull'inutilità delle politiche che mirano a rinforzare i patrimoni bancari in un momento in cui senz'altro i maggiori redditi delle stesse non verranno spesi.


 

I guadagni delle banche come fughe di domanda

 di Warren Mosler

Tutto il reddito non speso può essere definito "fuga di domanda", poiché significa che l'output non può essere venduto a meno che un altro agente spenda più di quanto incassa (ciò deriva dalle identità, non dalla "teoria"). E il reddito non speso porta a diminuzione dell'output, tagli all'occupazione, e così via fino a quando qualche agente spende una misura sufficiente in più di quanto incassa per compensare la fuga di domanda. Inevitabilmente quell'agente è lo stato, poiché gli stabilizzatori fiscali automatici aumentano il deficit. Ovviamente essi funzionano anche al contrario, fornendo la spinta contraria all'economia nel momento in cui essa cresce, attraverso maggiori entrate fiscali e minori trasferimenti (sussidi, ndt). Come quello che vediamo accadere adesso, che ha portato il deficit ad abbassarsi notevolmente negli ultimi anni…

 

In ogni caso, quando una banca incassa redditi e li ripaga sotto forma di dividendi, questa non è una fuga di domanda. E se gli azionisti non spendono il loro reddito, questa è (invece, ndt) una fuga di domanda, e così via.

 

Ma se una banca incassa un reddito e non lo ripaga o non lo spende, ma lascia invece crescere il proprio patrimonio, questa è una fuga di domanda.

 

Perciò quello che sta accadendo in generale è che l'andamento della crescita è per lo più stazionario, con i redditi che non vengono spesi ma vanno invece ad incrementare il patrimonio netto: e perciò questi redditi sono fughe di domanda.

Il ragionamento include le agenzie immobiliari e le banche che al momento stanno restituendo i propri redditi al governo.

 


Fonte: http://moslereconomics.com/2013/07/17/bank-earnings-as-a-demand-leakage/

Fonte immagine: https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcS8kOW1suIPKW6zgfrF-1zz9b2JpwRXEpeu3tLyX6MudkqbBc7RCw

traduzione di Giacomo Bracci