Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

La vera natura del debito pubblico

Uno dei modi più efficaci per chiarire la più grave di tutte le confusioni semantiche è far notare che il debito privato differisce dal debito pubblico nel suo essere esterno. Esso è dovuto da una persona verso altri. Ed è proprio questo che lo rende opprimente.

Proprio perché [il debito privato ndt] è una relazione interpersonale il sillogismo corretto non è con il debito pubblico, ma con il debito estero (…) Ma questo non vale per il debito pubblico, che è dovuto dalla nazione ai cittadini della stessa nazione. Non esiste nessun creditore esterno. Lo dobbiamo a noi stessi.
Una variante a questa falsa analogia è l’affermazione che il debito pubblico carica un onere eccessivo sui nostri figli, che sono così costretti a pagare per i nostri eccessi. Pochissimi economisti hanno la necessità che gli venga ricordato che se i nostri figli o nipoti rimborsano parte del debito pubblico, questo pagamento sarà devoluto agli stessi nostri figli o nipoti, e a nessun altro. Prendendoli nel loro complesso, non si potranno impoverire restituendo ciò che li ha arricchiti all'atto del riceverlo.

 

tratto da Abba Lerner, The Burden of the National Debt (1948)


traduzione di Alberto Mantova e Antonello Martinez Gianfreda

fonte: https://larspsyll.wordpress.com/2015/02/11/the-true-nature-of-public-debt/