Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

Disoccupazione e fallimenti? No, grazie. Azzeriamo la crisi, non il deficit

L'Associazione Nazionale EPIC - Economia Per I Cittadini - arriva a Sassari il 7 giugno 2013, animata dalla volontà e dall'obiettivo di ripristinare le tutele e i diritti del primo dettato costituzionale, l'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione, terrà una conferenza pubblica presso Palazzo di Provincia, Sala Angioy (Sassari - Piazza d'Italia) per proporre soluzioni alternative alla crisi attuale, avvalendosi degli studi condotti dagli economisti che hanno contribuito ad elaborare la Modern Money Theory (MMT).

Tramite gli studi della scuola economica MMT capiremo la vera origine della crisi, la disfunzione dell'euro zona e impareremo come uno Stato sovrano può agire in funzione anti-crisi.

 

Relatori dell’incontro saranno Daniele Santolamazza e Fabio Di Lenola, soci fondatori di EPIC e membri del gruppo economico dell’associazione, i quali, incentrando l’attenzione sull'incessante incremento del tasso di disoccupazione e sul peggioramento degli altri indicatori macroeconomici, illustreranno l’opportunità di attuare un piano di Job Guarantee (lavoro garantito), garanzia distinta e di gran lunga preferibile al reddito garantito.

 

La possibilità di contrastare la piaga sociale della disoccupazione, definita da Warren Mosler, esponente economico di riferimento dell’associazione, “crimine contro l’umanità”, è soggetta, oltre che alla volontà politica, anche ad una concreta disponibilità da parte dello Stato degli strumenti monetari e fiscali che consentano di implementare tale progetto. Ecco, quindi, che l’esplicitazione del momento propositivo dovrà incardinarsi sul momento analitico, dunque sulla rassegna della concomitanza dei fattori all’origine di questa crisi; la natura di quest’Unione europea, le problematiche caratteristiche strutturali dell’Eurozona, l’indipendenza e il ruolo della Bce, orientata al solo contenimento dell’inflazione e inerte dinanzi al dramma occupazionale, e il carattere stringente, oltre che opprimente, dei Trattati saranno oggetto di una ponderata analisi critica.

 

Comprendere la natura della moneta e le discriminanti che consentono ad uno Stato di detenere e attuare la sovranità monetaria risulta indispensabile per marcare una netta distinzione con la trappola dell’Euro, di fatto una moneta straniera, che, dovendosene approvvigionare gli Stati presso i mercati, snatura profondamente le possibilità e i doveri di uno Stato nei confronti dei cittadini.

 

Congeniale all’esplicazione del programma Job Guarantee sarà anche l’introduzione del concetto di finanza funzionale attraverso un excursus consequenziale, che porterà alla conclusione di una necessaria uscita dall’Eurozona, la cui instabilità era stata già preannunciata da Godley, ma non solo, nel 1992, al fine di eliminare tutti i vincoli e gli ostacoli che si frappongono all’applicazione dei correttivi alla crisi attuale.

 

Perché, secondo la MMT e il pensiero economico in cui si radicano gli studi di Stephanie Kelton, Marshall Auerback, Warren Mosler, Randall Wray, Mattew Forstater, Pavlina Tcherneva, Scott Fullwiler, William Mitchell, volendo citare alcuni dei suoi esponenti, la piena occupazione e il pieno stato sociale sono realizzabili; perché, senza queste premesse, si svuotano di significato tutti i principi fondanti di una democrazia già in affanno.

 

Per le ragioni sinora esposte, EPIC invita la cittadinanza a prendere parte alla conferenza pubblica “DISSOCUPAZIONE E FALLIMENTI? NO, GRAZIE. AZZERIAMO LA CRISI, NON IL DEFICIT” al fine di discutere con esperti di economia le cause dell'attuale crisi economica e le soluzioni che le teorie economiche post-keynesiane, tra cui la MMT (Modern Money Theory), consigliano come via d'uscita. I partecipanti entreranno in possesso di alcuni concetti macroeconomici di base che permetteranno loro di capire meglio le notizie economiche quotidiane, di conoscere, riflettere, contribuire all’alternativa e alla riconquista consapevole della dignità di popolo.

 

L'associazione EPIC ringrazia per la collaborazione:

Igor Cassano, Alessandro Luiu, Massimo Rizzu, Maurilio Murru