Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

La Merkel all'Europa: “Preparatevi a cedere la sovranità"

Vignetta Merkel Draghi

Lo tsunami di liquidità che è iniziato nel settembre del 2012 al Marriner S. Eccles F. R. B. Building e proseguito con la personale epopea BoJ dell’espansione del Q.Easing tre settimane fa, ha finora fornito lo stimolo all'Europa per prendere a calci la lattina del suo inevitabile scioglimento per qualche altro mese, lentamente ancora ma inesorabilmente il mercato sta cominciando a leggere attraverso i livelli artificiali impliciti nei titoli italiani e spagnoli - guidati da finanziamenti riciclati della BCE tramite banca e condutture di pronti contro termine e naturalmente denaro contante giapponese - e avvisaglie che si ripresenti un ritorno alle condizioni di crisi.

E come sempre accade, una volta che torna il discorso sulla crisi, così fa la discussione sull’unione fiscale. Certo basta, proprio oggi la Germania della signora Angela Merkel, ha ricordato a tutti un’altra volta quali sono i paletti, al fine di realizzare una vera, stabile e sostenibile Unione europea: in poche parole cedere sovranità alla Germania.

E con questo siamo di nuovo al punto di partenza, perché è sempre stato il trade off - volere un’unica, fiscalmente e monetariamente, Europa? Si può ottenere: basta inchinarsi alla Merkel.

Dalla Routers:

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto Lunedi che i membri della zona euro devono essere pronti a cedere il controllo su alcuni settori di politica alle istituzioni europee se il blocco è veramente per superare la loro crisi del debito e riconquistare gli investitori stranieri.

Parlando ad un evento organizzato dalla Deutsche Bank a Berlino insieme al Primo Ministro polacco Donald Tusk, la Merkel ha anche difeso il suo approccio alla crisi contro i critici che sostengono che abbia messo troppa enfasi sull’austerità, sostenendo che l'Europa deve trovare un modo per fornire sia la crescita che una solida finanza.

I commenti sono arrivati, due mesi prima che i leader europei si riuniscano a Bruxelles per discutere se procedere verso una cosiddetta "unione fiscale".

 

La battuta finale:

"Ci sembra di trovare soluzioni comuni quando ci dirigiamo sopra l'abisso", ha detto Merkel. Ma non appena cala la pressione, le persone dicono di voler andare per la loro strada."

"Dobbiamo essere pronti ad accettare che l'Europa ha l'ultima parola in certe aree. Altrimenti non saremo in grado di continuare a costruire l'Europa", ha aggiunto.

 

Ciò è confermato dalla appropriata ed immediata smentita, aggiungendo "che sarebbe pericoloso se altri paesi in Europa percepissero che la Germania sta imponendo il proprio modello economico nell'intero blocco".

 

Ah, ok allora.

 

Allora, che cosa prevede la visione della Germania per "Europa":

 

"Non sempre abbiamo bisogno di abbandonare le pratiche nazionali, ma abbiamo bisogno di essere compatibili", ha detto la Merkel. "È il caos in questo momento. Dobbiamo essere pronti a rompere con il passato per balzare in avanti. Io sono pronta a farlo" ha detto.

 

Quindi ... si tratta solo di rinunciare a delle prassi nazionali talvolta. E sì, la Merkel è naturalmente pronta alla testa di questo continente-patrimonio-minato. La domanda è: chi altro in Europa è disposto a cedere le proprie libertà per la successiva iterazione del Reich tedesco?

 


 

Fonte articolo: http://www.zerohedge.com/news/2013-04-22/merkel-europe-prepare-cede-sovereignty

Fonte immagine: http://4.bp.blogspot.com/-KyYAgJtFdck/T-WGbutQDoI/AAAAAAAAFeY/9GZ_ODWB6rs/s1600/germania+grecia+europei+uber.jpeg

Traduzione a cura di Elisabetta Ardemagni