Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

L’Economia oltre i media - 2° incontro

oltre i media

Dopo l’incontro con il Professor Claudio Sardoni, il ciclo di tre seminari sull’economia organizzato da Oltremedia e EPIC ha ospitato nella serata di ieri [31 ottobre ndr] il giornalista Francesco Toscano, per parlare di Unione Europea.

Sono stati diversi i temi trattati nell’incontro avvenuto ieri alla libreria Rinascita. Temi trattati con competenza e lucidità dall’ospite della serata il giornalista Francesco Toscano (ilmoralista.it), che ha esposto la sua idea di chi c’è veramente dietro alla crisi economica: persone che tirano i fili della nostra vita, che non si celano per niente timorosi di farsi vedere, ma sono bensì visibili a tutti e tuttavia intoccabili. Secondo Toscano questi Tecnocrati, una sorta di oligarchia di “non eletti”, gestisce la crisi economica proponendo politiche di austerità in periodi di recessione. Nonostante queste politiche abbiano palesemente fallito, i Tecnocrati continuano ad applicarle per spolpare le classi medie.

Questa oligarchia, composta da uomini e donne che tutti conosciamo e vediamo ogni giorno in televisione, controllano anche la politica. I maggiori partiti europei sono capeggiati da queste persone. Toscano, nel spiegare questa situazione, la paragona alla struttura di potere del medioevo. Attualmente i popoli sono impotenti di fronte al salasso che si sta perpetrando ai loro danni, così come in epoca medioevale i re erano monarchi assoluti che potevano prendere qualunque decisione a discapito del popolo, perché investiti da un potere divino. I tecnocrati, ora, hanno sostituito alla parola “Dio” la parola “mercato”.
Il “mercato”, questa misteriosa entità a cui non ci si può nascondere, e a cui tutti dobbiamo rispondere un giorno. Di fronte a questa divinità economica, diventa sempre più difficile manifestare il proprio dissenso. Questa mito del “mercato” è diventato la scusa per poter applicare qualunque tipo di politica distruttiva. Questo costante deterioramento dei cittadini della comunità europea è frutto di una progettualità che Toscano non esita a definire eugenetica. I tecnocrati inseguono una sorta di “purezza del bilancio” distruggendo le classi più deboli. Così come il nazismo per inseguire la purezza della razza ha distrutto milioni di vite umane. L’importante, in entrambi i casi, era l’ideale più alto, da raggiungere ignorando i danni collaterali.

Toscano afferma poi, che il problema è politico. Soprattutto in Italia, i governanti, tra cui PD e PDL, sono ipocriti che si nascondo dietro l’Europa per camuffare quello che fanno. ''Non hanno il coraggio di prendersi le proprie responsabilità'', atttacca il giornalista.

Cambiare la politica è quindi l’unico modo per uscire dalla crisi. Toscano paragona, l’euro a un arma puntata alla nostra tempia. Anche togliendo quell’arma in mano a chi la usa, non bloccheremo i danni. L’unico modo è fermare chi usa l’arma. Prendere consapevolezza di questa oligarchia che ci domina e riprenderci faticosamente quello che ci hanno tolto.

La serata, dopo l’intervento di Toscano, è proseguita con un dibattito fra il pubblico e il giornalista sui temi discussi, ma anche sull’uscita dall’euro e sul neoliberismo. Il dibattito è stato lungo e partecipato. I temi economici sono il punto focale dell’attuale situazione europea e sono al centro di sempre più dibattiti, per informare la gente, che ormai partecipa attivamente a iniziative come questa. L’importanti è discuterne, anche se non si è d’accordo, e non farsi tappare la bocca da nessuno.

L’ultimo incontro di “L’economia oltre i media”  sarà il 14/11 sempre alla libreria Rinascita. Ci sarà la proiezione del documentario “The Brussels Business” di Matthieu Lietaert che sarà presente all’evento e con cui ci sarà un dibattito.


Fonte: oltremedianews