Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

La Grecia non può abbandonare l'austerità e rimanere con l'euro

Alexis Tsipras e il suo partito, Syriza, possono parlare quanto vogliono di mettere fine all'austerità, ma semplicemente non possono farlo senza la propria valuta.

Quando gli applausi e i festeggiamenti saranno conclusi, alla Grecia resterà una sola scelta: andare dritti lungo la via della auto-determinazione, della sovranità e della dignità, ma solo se ritornano alla dracma.

Oppure, possono aggrapparsi all'euro e credere ingenuamente che saranno in grado di porre fine all'austerità, riassumere i dipendenti pubblici licenziati, aumentare i salari e fare tutte quelle altre cose che hanno promesso, ma non possono.

Questo è il classico problema della sinistra moderna. Si riempiono la bocca con tutti questi ideali progressisti - aiutare la classe media, i lavoratori, le reti di sicurezza, l’educazione, ecc., ma semplicemente non capiscono o, non fanno proprie le misure economiche necessarie per realizzarle.

Lo stesso problema ovunque. Anche qui, negli Stati Uniti (anche se c'è qualche speranza con la Kelton.)

Tra l'altro... fino a questa mattina l'euro veniva scambiato [secondo] il classico schema "Buy the rumors and sell the news" (compra sulle indiscrezioni e vendi sulla notizia)*

 

 

Nota di traduzione:
(*) http://www.buyandhold.com/bh/en/education/carlson/2002/buy_rumor.html


traduzione di Alberto Mantova

Fonte: http://mikenormaneconomics.blogspot.it/2015/01/greece-cant-abandon-austerity-and-stay.html