Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

Lavori per i greci

Rania Antonopoulos - Responding to the Unemployment Crisis in Greece

Con Syriza alla guida, la Grecia adesso ha qualche speranza di porre fine all'austerità imposta dalla Germania e dalla Troika.

 

Qui trovate un breve pezzo di C.J. Poluchrongiu, ricercatore associato e collega al Levy Economics Institute che illustra come quello che vuole Syriza sia non più - e neanche meno - radicale di quello che fecero gli USA negli anni ’30 per affrontare la Grande Depressione: “il cuore del programma economico di Syriza per fronteggiare la catastrofica crisi in Grecia, che si è evoluta in crisi umanitaria, è ispirato dai programmi del New Deal del Presidente Franklin D. Roosevelt”.

La stampa ufficiale sta reagendo con orrore! Oh l’orrore di portare politiche democratiche e socialiste nel Regime Ufficialmente Neoliberista dell’Unione Monetaria Europea!

C.J. prosegue: “E’ interessante [notare che] il compito dell’attuazione dei programmi di impiego sia stato assegnato a un mio collega del Levy Institute, Rania Antonopoulos, che è stata nominata Vice Ministro del Lavoro e della Solidarietà Sociale per il governo guidato da Syriza!

Si, la ricercatrice Rania Antonopoulos è direttrice del programma Uguaglianza di Genere ed Economia al Levy Institute, specializzata nelle interconnessioni micro-macro di genere ed economia; di competizione internazionale e globalizzazione; di politiche di lavoro garantito e dei loro impatti macroeconomici e sull'occupazione; di protezione sociale e riduzione della povertà; e delle implicazioni del lavoro pagato e non pagato sugli indicatori di povertà. E’ stata una delle fondatrici di “Economists for Full Employment” [Economisti per la piena occupazione] ed è una sostenitrice di lungo corso [dei piani di] lavoro garantito.

E così, due ricercatori del Levy si sono trasferiti in posti di governo questo mese - Rania in Grecia e Stephanie Kelton a Washington. Dove andrà a finire il mondo?


 

traduzione di Emiliano Galati
Fonte: http://neweconomicperspectives.org/2015/01/jobs-greeks.html