Cerca in Biblioteca

Archivio

Powered by mod LCA

Donazioni

Puoi fare una donazione tramite IBAN: IT53M0335901600100000101247 oppure con Paypal

Importo:  Valuta:

I regolatori svizzeri indagano le banche per manipolazione della valuta

I regolatori dei mercati finanziari svizzeri hanno detto che stanno investigando su “parecchie” aziende per una possibile manipolazione su un mercato dei cambi dove giornalmente si contrattano di 5.3 trilioni di dollari.

Le autorità di supervisione dei mercati finanziari della Svizzera “si stanno strettamente coordinando con le autorità delle altre nazioni visto che una molteplicità di banche in tutto il mondo sono potenzialmente implicate”, i regolatori hanno detto in una dichiarazione odierna: le banche nazionali sono tra quelle indagate, ha detto la Finma.  

Le investigazioni sono arrivate dopo che Bloomberg News ha riportato che a Giugno i dealers delle banche mettevano in comune informazioni tramite messaggi istantanei ed usavano gli ordini dei clienti per muovere i tassi nei mercati di riferimento. L’Autorità per la Condotta Finanziaria [Financial Conduct Authority, FCA n.d.t.] britannica ha detto che per quel mese si stava impegnando nel rivedere le accuse.  La Commodity Futures Trading Commission [CFTC, autorità regolatoria americana n.d.t.] sta anche valutando potenziali violazioni della legge con riguardo ai mercati dei cambi, secondo una persona a conoscenza dei fatti che ha chiesto di restare anonima.    

Le autorità preposte in tutto il mondo stanno indagando sul presunto abuso nei mercati di riferimento delle banche che hanno un ruolo fondamentale nell’impostarli.  UBS AG (UBSN), la più grande banca svizzera, era tra le quattro banche multate di 2.6 miliardi di dolari per aver manipolato il tasso interbancario alla borsa di Londra, il mercato di riferimento per più di 300 trilioni di titoli di tutto il mondo.

Potenziale manipolazione.

I regolatori europei stanno rivedendo le accuse di collusione per il mercato del petrolio greggio e dei biocarburanti, mentre la CFTC e la FCA stanno anche sondando la potenziale manipolazione del ISDAfix, il mercato di riferimento per i tassi di interesse sugli swaps.

Nella dichiarazione di ieri Finma non ha identificato le banche che sono sotto investigazione o dato dettagli circa lo scopo dell’indagine. La commissione svizzera competente ha detto che deciderà successivamente le future azioni da prendere. Vinzenz Mathys, il portavoce della Finma di Berna, ha rifiutato di commentare ulteriormente.

UBS è tra le banche sotto investigazione dei regolatori svizzeri, come ha detto oggi il Financial Time citando fonti non identificate. Dominik Von Arx, il portavoce della sede londinese di UBS si è rifiutato di commentare. Anche  Marc Dosch di Credit Suisse Group AG (CSGN)  ha rifiutato di commentare.

UBS ha chiuso a 18.56 franchi, in salita di 0,5% a Zurigo, mentre Credit Suisse ha guadagnato lo 0.6% a 28.23 franchi.  

L’Autorità britannica di controllo ha reiterato la sua dichiarazione di Giugno dicendo che stava parlando di parti “rilevanti”. Ha detto che i regolatori, in Giugno, hanno richiesto informazioni separatamente a quattro banche incluse la sede di Francoforte di Deutsche Bank AG (DBK) e  Citigroup Inc. (C), persone a conoscenza dei fatti che hanno chiesto di restare anonime. L’autorità monetaria di Hong Kong ha detto, in una dichiarazione odierna che sta “monitorando da vicino” gli sviluppi.

Barclays, Citigroup.    

Delle quattro banche che sole possiedono la metà di tutto il trading nel mercato dei cambi, in accordo con il sondaggio di maggio della Euromoney Institutional Investor Plc. (ERM), Deutsche Bank è la prima con una quota del 15%, seguita da Citigroup con quasi il 15%, la Barclays Plc (BARC) di Londra e la UBS che hanno il 10% ognuna. Gilet Croot, il portavoce di Barclays, Sebastian Howell, il portavoce di Deutsche Bank e Jeffrey French di Citigroup, si sono tutti rifiutati di commentare.

I traders di alcune delle più grandi banche del mondo hanno cercato di manipolare i tassi di cambio WM/Reuters [indice del mercato dei cambi n.d.t.], in proprio favore, spingendo attraverso compravendite durante una finestra di 60 secondi antecedente rispetto a quando i parametri di riferimento venivano fissati, 5 dealers attuali e passati conoscevano questa pratica, è stato detto in Giugno. Alcuni dealers erano collusi con le controparti per aumentare le loro possibilità di muovere i tassi, hanno detto due persone che hanno lavorato “nell’industria” in totale per più di venti anni.

Indici forniti.

I tassi WM/Reuters sono usati dai managers dei fondi per determinare quello che pagano per le valute e per il computo giorno per giorno del valore delle loro holdings, e funzionano come indice per “cose” come FTSE Group e MSCI Inc. (MSCI) che hanno stocks e titoli in molteplici paesi. Mentre i tassi vengono trascurati dalla maggior parte degli investitori, anche dei piccoli movimenti possono avere degli effetti sul valore  di quello che Morningstar Inc. (MORN) stima essere 3.6 trilioni di dollari in fondi, inclusi conti di risparmio e pensioni che seguono gli indici globali. I traders hanno detto che siccome si erano accordati per trattare il prezzo del WM/Reuters alle quattro del pomeriggio, dovevano spingere il grosso delle loro transazioni durante la finestra quando il tasso è calcolato per ridurre al minimo le potenziali perdite. Questo porta un aumento del volume degli scambi, con cui si può intensificare ogni movimento, hanno detto.   

Per contattare i reportes di questo articolo: Gavin Finch in London at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Liam Vaughan in Londra a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Elena Logutenkova in Zurigo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per contattare l’editore responsabile di questo articolo: Edward Evans at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Articolo scritto da Gavin Finch , Liam Vaughan & Elena Logutenkova

Fonte articolo: http://www.bloomberg.com/news/2013-10-04/swiss-regulator-probes-alleged-foreign-exchange-manipulation.html

Traduzione a cura di Luca Pezzotta